mercoledì 24 maggio 2017

Chicche di Natura - Solarelli "dolci momenti di benessere"

Mirtilli, lamponi, ribes, more, ma anche fragole, ciliegie, pomodori datterini, kiwiberry Nergi®, uva da tavola senza semi bianca, rossa e nera: la linea Chicche di Natura di Solarelli, marchio di alta gamma del Gruppo Apofruit, rinnova il proprio look con una grafica dai colori più giovanili ed accattivanti e si amplia con una nuova soluzione di packaging: oltre al bicchierino da 80 grammi per un consumo snack è stato inserito il cestino di frutta da 125 grammi.

Il restyling del logo, presentato in anteprima a Macfrut di Rimini (10-12 maggio), mette in evidenza il nuovo brand Chicche di Natura (bianco su sfondo arancione), con la “firma” dell’alta qualità dei Solarelli,  con l'obiettivo di spingere l'acceleratore sullo sviluppo della categoria dei frutti a bacca nella Gdo italiana.

Il progetto delle nuove Chicche di Natura è di Mediterraneo Group, società del Gruppo Apofruit, e vede come partner le tre aziende Apofruit Italia, Coop Sole e Ortofruit Italia.

"In Italia - dice a Italiafruit News Gianluca Casadio, responsabile marketing di  Apofruit - i consumi di frutti a bacca continuano a registrare crescite a doppia cifra. Abbiamo quindi studiato un nuovo progetto che, oltre all’obiettivo di favorire uno stile di vita sano, propone una visione innovativa nella gestione dei piccoli frutti all’interno del reparto ortofrutta, attraverso strumenti di supporto alle vendite scelti in funzione al modello espositivo utilizzato nel punto vendita, inoltre – precisa il responsabile marketing - forniremo ai negozi anche materiale Pop (point of purchase, ndr), come vassoi, cavalieri, slim e leaflet".

Tale approccio si abbina ad una gestione della categoria piccoli frutti che per la prima volta li accomuna tra loro tramite il concetto di simili caratteristiche, modalità di fruizione, consumo pratico e veloce, ricchezza del gusto.   

“Il progetto di category, che verrà testato all'interno di alcuni punti vendita della grande distribuzione organizzata italiana, ha anche l’ulteriore obiettivo – conclude Casadio - di dare continuità alla nostra gamma di piccoli frutti, offrendo 'dolci momenti di benessere' per 12 mesi l’anno".